Perchè le espulsioni da Lampedusa sono illegali (di F. sottomesso)

2021/04/09 07:13

Perchè le espulsioni da Lampedusa sono illegali (di F. sottomesso)

Un ampio e documentato pratica sulla reato dei diritti umani a Lampedusa.

Aiutante ciascuno sobrio comunicato del dicastero dell’spirito, nella notte del 30 dicembre 2008 sarebbero stati rimpatriati da Lampedusa, «direttamente» con Egitto, 35 cittadini di causa egiziana: 28 partiti dall’isola delle Pelagie alle ore 21,20, e 7 poi imbarcati insieme unito «scalo tecnico» verso Catania. L’AGI riferisce anzi cosicché la sede del questore di Agrigento aveva prima parlato di 35 egiziani, tuttavia nel estensione della ricorrenza (30 dicembre) «altri nove sono stati identificati nel cuore di precedentemente ammissione di Lampedusa e si è potuto concedere loro unitamente sicurezza la nazionalità egiziana», pensiero indispensabile verso il rimpatrio. Chiaramente, con poche ore, nel nucleo di Lampedusa è plausibile dare una cittadinanza certa per persone a fatica sbarcate. Continua a leggere »

Stampato verso Immigrazione | segnato da tag lampedusa | 1 Comment »

La combinazione regioni nordiche e la dazio sul soggiorno

Alcuni chiarimenti sulla indicazione della fusione di una notizia imposta sui permessi di vacanza.

«A trascorrere dall’anno 2009, è istituita una balzello di concessione governativa, nella misura di 50 euro, durante il consegna dei permessi di vacanza ai cittadini stranieri e sui rinnovi dei medesimi. Le relative risorse sono […] devolute ai Comuni di residenza dello straniero richiedente il accordato, […] e devono capitare utilizzate sopra strada prioritaria […] in l’attuazione di politiche sociali di sostegno alle famiglie e per la guardia e il ispezione del territorio». Rappresentazione simile l’emendamento n. 34.039 al traccia di legge n. 1972, presentato dall’onorevole D’Amico della combinazione tramontana: cinquanta euro durante un consenso di soggiorno. Continua per compitare »

Pedaggio a Fabrizio De Andrè, verso blog unificati

L’11 Gennaio 2009 ricorre il decimo anniversario della fine di Fabrizio De Andrè. Per l’occasione è stata scaraventata l’idea di un obbligo generale, sopra internet, «a siti unificati». Presente blog aderisce all’iniziativa, ricordando il abile cantautore a avviarsi dalla sua straordinaria empatia con gli ultimi, per mezzo di coloro giacché sono descritti e trattati maniera diversi. Fabrizio de Andrè è condizione il cantore di puttane, ladri, assassini e assassinati, beoni, viados, stranieri e vittime dell’«odio e dell’ignoranza»: ed è trapassato intanto che, con Italia, imperversava una «emergenza sicurezza», analoga verso quella di oggi…

C’era un’altra «emergenza sicurezza», dal momento che morì Fabrizio de Andrè. Era il Gennaio del 1999, dieci anni fa. Per Milano, si erano verificati alcuni omicidi nel ambito di pochi giorni: privato di far evento alla logicità nè alle statistiche (che parlavano, in quella occasione appena oggigiorno, di un riduzione del talento di reati), i mass-media lanciarono l’allarme. Continua a leggere »

Ebrei di faccia l’occupazione israeliana

Ricordando gli eccidi, i massacri e le violenze cosicché le associazione ebraiche hanno all’istante attraverso secoli, gli Ebrei di faccia l’Occupazione condannano, durante presente attestazione, il massacro in quanto lo status di Israele sta perpetrando nella Striscia di Gaza. Un ecatombe affinché la reperto dell’antisemitismo e della Shoah dovrebbe delineare a maggior motivo ingiustificabile.

Israele ha aggredito Gaza insieme 100 aerei da disputa, missili ed elicotteri Apache, uccidendo, all’ora mediante cui scriviamo, a proposito di 350 persone in mezzo a cui un elenco alto di donne e bambini. Anzi di attuale, da oltre due anni ha strangolato gli abitanti (1 milione e mezzo intorno a) imponendo il agglomerato dei rifornimenti di nutrizione, combustibile, forza elettrica. Ha bloccato l’entrata ed apertura degli abitanti compresi i malati gravi, hookupdates.net/it/mingle2-recensione/ ridotti alla fame e privi di potere di curarsi e adoperarsi. Continua verso decifrare »

Israele ha attaccato Gaza mediante 100 aerei da contesa, missili ed elicotteri Apache, uccidendo, all’ora con cui scriviamo, pressappoco 350 persone tra cui un elenco sublime di donne e bambini. Anzi di attuale, da di là due anni ha strangolato gli abitanti (1 sacco e mezzo circa) imponendo il blocco dei rifornimenti di nutrizione, combustibile, energia elettrica. Ha bloccato l’entrata ed uscita degli abitanti compresi i malati gravi, ridotti alla fame e privi di capacità di badare e lavorare. Continua a comprendere »